Un cambiamento efficace richiede una grande gestione del Progetto

    mar 10, 2021 | Posted by Filippo Bucci

    Avendo tenuto molti programmi di certificazione Prosci Change Management, spesso ricevo domande sulle abilità o competenze richieste da Change Practitioners. Parliamo spesso di competenze HR, capacità di formazione e capacità di comunicazione.

    Infatti, Prosci® Best Practices Research ha identificato quattro attributi chiave richiesti dai professionisti della gestione del cambiamento:

    • Eccellenti capacità di comunicazione
    • Modificare le competenze di gestione
    • Flessibilità
    • Abilità interpersonali (e lavoro di squadra)

    Inoltre, la seguente esperienza è utile per il loro lavoro di cambiamento:

    • Influenza sul business 
    • Impegno per il cambiamento 
    • Conoscenza del business

    Non solo i Change Practitioner hanno bisogno degli attributi citati sopra, ma hanno anche bisogno di un solido framework di gestione del cambiamento. La metodologia Prosci offre questo ed è suddivisa in tre fasi, tutte progettate con l'obiettivo di aumentare un utilizzo efficiente e l'adozione delle nuove funzionalità costruite dal team di progetto a beneficio del personale:

     

    Fase 1: Prepare Approach (Preparare l'approccio)

    Qui è dove si completa una grande quantità di analisi interne e lavoro di preparazione. Ciò comprende:

    Definizione della strategia di gestione del cambiamento

    Identificare il team di gestione del cambiamento

    Valutare la sponsorizzazione.

    L'output della Fase 1 funge da input per la Fase 2 in cui gestisci il cambiamento.

     

    Fase 2: Manage the Change (Gestire il cambiamento)

    Nella seconda fase è necessario preparare 5 piani di gestione del cambiamento

    1. communication plan
    2. sponsor road map
    3. training plan
    4. resistance management plan
    5. coaching plan

    Ciascuno di questi piani, una volta completato, si tradurrà in un insieme di compiti e attività che devono essere gestiti dal responsabile del cambiamento, anche se altri stakeholder eseguiranno la maggior parte delle azioni all'interno di questi piani. Queste attività devono essere completate in tempo, nel budget e al giusto livello di qualità. Questo "parlare" nella gestione dei progetti è noto come il triplo vincolo.

     

    Fase 3: Sustain Outcomes (Sostenere i risultati)

    È qui che ci assicuriamo che il cambiamento sia sostenuto. Abbiamo bisogno di:

    Raccogliere e analizzare i feedback

    Diagnosticare le lacune e gestire la resistenza

    Implementare azioni correttive e festeggiare.

    Si tratta di compiti e attività molto specifici che dovranno essere pianificati, gestiti e monitorati dopo l'implementazione.

    CMC osservando che in molte aziende non esiste un dipartimento solo per il change management e che esso viene incluso nel project management ha affrontato il discorso di Come Integrare il Change Management e il Project Management in un webinar oppure tramite un blogUnire la Gestione del cambiamento e la Gestione di progetto

    Contattaci per sapere cosa possiamo offrirti!

    Topics: project management, Change Project

    Registrazione per  il Corso Virtuale