Una guida di sopravvivenza per superare la saturazione del cambiamento nella quarta rivoluzione industriale - Parte 1

    nov 19, 2021 | Posted by Andre Low

    L'Impatto Della Quarta Rivoluzione Industriale Sulle Imprese

    In precedenza, abbiamo discusso ampiamente della velocità, dell'entità e della portata del cambiamento che le aziende stanno affrontando oggi. La collisione di importanti scoperte nelle tecnologie di diversi campi sta spingendo le nostre sfere fisica, biologica e digitale a fondersi insieme. Di conseguenza, questo fenomeno sta creando cambiamenti più grandi, più veloci, più complessi e interconnessi all'interno degli ambienti aziendali globali e locali, creando più scenari in cui le organizzazioni sono sature di più progetti di cambiamento di quanto non siano in grado di realizzare con successo. In questo blog, esploriamo se e quanto sia importante la gestione del cambiamento in questo contesto.

    Se prendiamo ad esempio le comunicazioni, un fattore che recenti studi di ricerca hanno stabilito come la chiave più importante per sbloccare prestazioni elevate, l'inizio di Internet ultraveloce ed economico collegherà miliardi di persone in più in un web digitale globale. Ciò consente modi più collaborativi, innovativi e sostenibili di fare affari, con conseguenti enormi balzi in avanti in termini di produttività ed efficienza. Ciò porta una proposta seducente sul tavolo aziendale in quanto dipinge l'immagine che le aziende di tutti i settori (se possono sfruttare con successo questa capacità) possono operare a una base di costi significativamente inferiore e ottenere una redditività più elevata rispetto a prima. Inoltre, nuovi modelli operativi di business creeranno opportunità per le aziende piccole ma dirompenti e agili di entrare nel mercato.

    Le sfide

    Tuttavia, realizzare queste promettenti opportunità è più facile a dirsi che a farsi. Quante volte abbiamo visto fallire progetti tecnologici e di trasformazione nei peggiori modi immaginabili, nonostante avessero budget più grandi della maggior parte degli altri? Tuttavia, continuiamo a vedere molte organizzazioni investire pesantemente nell'installazione di nuove tecnologie che prevedono grandi benefici poco dopo l'attivazione.

    Nella maggior parte dei progetti basati sulla tecnologia, abbiamo visto che si stima che fino all'80% dell'intero ritorno dell'investimento (ROI) sia dipendente dalle persone. Pertanto, è preoccupante che la maggior parte delle organizzazioni non capisca perché la maturità della gestione del cambiamento sia importante. A meno che i loro sponsor esecutivi e i team di progetto non aiutino i dipendenti interessati ad adottare e assimilare i nuovi modi di lavorare richiesti dalle tecnologie emergenti nella loro vita lavorativa, né loro né i clienti che servono potranno acquisire i vantaggi aziendali che sono stati venduti. Anche le organizzazioni che iniziano a rendersi conto regolarmente del valore della gestione del cambiamento non stanziano adeguatamente nei loro progetti un budget per l'ambito di una gestione efficace del cambiamento. Questo è in gran parte il motivo per cui molti studi rilevano costantemente che il 70-80% delle trasformazioni digitali fallisce. E il fallimento del progetto non è nemmeno la parte più preoccupante, lo è il disordine residuo.

    Conseguenze dei fallimenti del cambiamento 

    Le aziende che hanno sperimentato fallimenti di progetti grandi e/o multipli tendono ad affrontare due conseguenze.

    Il primo è più facilmente osservabile; un'abbondanza di dipendenti scettici, cinici e resistenti al cambiamento. Dopo aver attraversato il dolore di molteplici fallimenti nel cambiamento, le persone perdono fiducia nella capacità dei loro leader di sponsorizzare il cambiamento e diventano protettive del loro status quo - una zona che è probabilmente più comoda rispetto a un altro fallimento del cambiamento.

    La seconda conseguenza dei ripetuti fallimenti dei cambiamenti potrebbe richiedere più tempo per emergere. Tassi abissali, di adozione da parte degli utenti e livelli di competenza alla fine portano a un circolo vizioso e insostenibile per cui nuovi sistemi IT vengono costantemente commissionati nell'architettura aziendale dell'organizzazione, pur dovendo mantenere sistemi legacy costosi, obsoleti e sottoutilizzati. Idealmente, al fine di ottimizzare le prestazioni, le aziende dovrebbero reindirizzare la spesa IT dalla manutenzione all'innovazione invece di introdurre nuove tecnologie ogni volta che gli obiettivi strategici non vengono raggiunti o si insedia un nuovo CEO/CTO/CIO. Inoltre, l'aggiunta continua di nuove tecnologie, in particolare se eseguita in un breve lasso di tempo, introduce molti cambiamenti di processo e funzioni sui dipendenti interessati, mettendoli costantemente sotto pressione.

    Change Saturation

    Il pericolo imminente dello scenario sopra menzionato è la saturazione del cambiamento. Quando un'organizzazione è sovraccarica di cambiamenti, perde di vista il quadro strategico generale e i vantaggi aziendali che ogni progetto di cambiamento è destinato a fornire. Secondo lo studio Prosci® 2015 su 1120 partecipanti coinvolti in progetti di cambiamento, il 78% ha indicato che le proprie organizzazioni erano vicine o oltre il punto di saturazione del cambiamento.

    La saturazione del cambiamento è gravemente dannosa per l'organizzazione, i suoi progetti e le sue persone. Le risorse vengono sprecate e allocate in modo sproporzionato; la produttività e il morale dei dipendenti diminuiscono mentre aumentano l'assenteismo e il turnover dei dipendenti; la cultura e la fiducia vengono erose; clienti e azionisti non ottengono il massimo valore dai loro soldi. Nel corso del tempo, il sistema organizzativo inizia a sfaldarsi poiché l'enorme e mal gestito portafoglio di cambiamenti consuma la resilienza dell'azienda.

    Cosa puoi fare per mitigare questo problema per la tua organizzazione?
    Continua... nella seconda parte.

    Una guida di sopravvivenza per superare la saturazione del cambiamento nella quarta rivoluzione industriale - Parte 2

    Topics: Business Transformation, Change Saturation, Employee Engagement, Leaders of Change