Il Ruolo del manager nella comunicazione del cambiamento.

    set 9, 2022 | Posted by CMC

    A chi tocca consegnare i nostri messaggi di cambiamento? risorse umane? Uno specialista della comunicazione? Un manager del cambiamento? La ricerca di Prosci del 2019 sui "mittenti di messaggi preferiti" fa luce sui nostri manager e supervisori di linea. Rivelando che dovrebbero assumere il ruolo di fornire messaggi di impatto personale quando si tratta di cambiamento. Allo stesso modo, i messaggi organizzativi e aziendali dovrebbero essere consegnati da dirigenti senior e dirigenti esecutivi.

    Manmolti non sono sorpresi che la comunicazione del cambiamento a livello individuale debba ricadere sui nostri responsabili del personale. Fondamentalmente, questo riguarda la fiducia. I manager e i supervisori di linea non solo comprenderanno la vita lavorativa di un dipendente, ma lo conosceranno anche a livello personale e umano. Saranno sempre vicini al punto in cui avviene il cambiamento, spesso con esperienza diretta e capacità di comprendere le prospettive dei dipendenti. Con questa intuizione, notiamo che i manager anticipano ripetutamente i problemi prima ancora che si presentino. Sembra che sia sempre vero che i manager di linea sono fondamentali per creare supporto e mitigare la resistenza durante un cambiamento.

    Solo il 35% dei partecipanti coinvolti nella ricerca di Prosci ha indicato che i manager e i supervisori delle persone erano adeguatamente preparati per il loro ruolo nel change management.

    Spesso, i manager di linea non si sentono attrezzati e insicuri di ciò che è loro richiesto durante i periodi di cambiamento. Il forte e tempestivo coinvolgimento dei nostri responsabili del personale è stato citato come uno dei principali contributori al successo della gestione del cambiamento nella ricerca Prosci sulle migliori pratiche nella gestione del cambiamento. Ulteriori studi scoperti da Prosci delineano che i responsabili delle persone dovrebbero svolgere i seguenti cinque ruoli distintivi e importanti durante il cambiamento:

    1. Communicator

    La comunicazione è fondamentale! Per un efficiente processo di change management, i dipendenti necessitavano di una linea di comunicazione coerente da parte di dirigenti e manager. Nello specifico, come e quando si prevedeva che il cambiamento avvenisse. Essere un comunicatore efficace è un'abilità essenziale che i manager di linea devono avere/imparare. I manager spesso ritengono che una singola e-mail/comunicazione sia una forma adeguata per fornire notizie. La verità è che gli errori di comunicazione sono un luogo comune e possono essere dannosi per la mancanza di adozione durante la fase di transizione del cambiamento.

    D'altra parte, le caratteristiche di un comunicatore di cambiamento di successo implicano messaggi coerenti e tempestivi presentati in modo coinvolto e appassionato. In aggiunta a questo, la comunicazione non deve essere e non dovrebbe essere a senso unico! Il motivo per cui i manager di linea sono i mittenti preferiti dei messaggi di impatto è perché i dipendenti sentono di potersi rivolgere direttamente a loro per ricevere supporto. Ciò dovrebbe riflettersi nei messaggi comunicativi in ​​cui viene creato uno spazio in cui i manager possono ascoltare ed essere aperti a conversazioni e feedback.

    Se desideri saperne di più su come essere un migliore comunicatore del cambiamento con il tuo team. Scopri di più sulla nostra CMC Global Communication for People Managers Skill Builder for Change.


    2. Liaison

    Non solo la comunicazione è la chiave, ma i manager delle persone dovranno svolgere il ruolo di aprire la porta metaforica tra il team di progetto e i dipendenti. Il collegamento proattivo implica la costruzione di una relazione trasparente tra questi ruoli. Ciò potrebbe comportare la pianificazione di check-in regolari, domande e risposte e la collaborazione di entrambe le parti. Colmare questo divario creerà uno spazio confortevole per una comunicazione aperta ed efficace.

    3. Advocate

    I manager stessi agiscono come "influencer" o "campioni" del cambiamento. Con questo in mente, è imperativo che comprendano appieno le ragioni alla base e diano l'esempio. Ciò significa partecipare attivamente e in modo visibile a corsi/eventi stessi. Consentire ai nostri manager di linea di diventare sostenitori consentirà un modello di cambiamento continuo normalizzato in base al quale i dipendenti sono più disposti a cambiare il processo standard.

    4. Resistance Manager

    Anticipare la resistenza e rimuovere le barriere è spesso riconosciuto come il ruolo più difficile da svolgere per i manager. All'interno delle Best Practices in Change Management 11a edizione di Prosci, è stato riferito che i partecipanti hanno riconosciuto che i supervisori spesso "parlavano ma non camminavano", creando una barriera gerarchica o una mentalità "noi contro loro". All'interno di questo quadro, la gestione della resistenza implica sfruttare la loro posizione per creare di proposito uno spazio per conversazioni oneste e aperte. A sua volta, instaurare relazioni più solide e comprensive con i dipendenti e incoraggiare una maggiore partecipazione al cambiamento.

    5. Coach

    L'ultimo ruolo che i nostri manager devono svolgere è quello di allenatore. I nostri supervisori devono essere disponibili per qualsiasi coaching, in grado di rispondere a qualsiasi domanda/preoccupazione ed essere una spalla comprensiva per il personale interessato. Essere un allenatore implica anche il processo di riconoscimento e premiazione delle aree di successo, incoraggiando quindi un'ulteriore partecipazione ed educando i dipendenti a comportamenti appropriati per eccezionali.

    Dopo aver dato un'occhiata ai cinque ruoli principali di un manager di linea, possiamo logicamente iniziare a immaginare il "cosa" per quanto riguarda la comunicazione. Quando si avvicinano ai messaggi di impatto personale, i manager devono considerare l'individuo. Spesso i dipendenti si chiedono cosa c'è in loro vantaggio? (WiFi). In particolare, in che modo ciò renderà il loro lavoro più facile, più efficiente e più gratificante. Se i supervisori possono delineare questo nei loro messaggi, creeranno il desiderio e l'impegno per il cambiamento. In quanto "campioni del cambiamento", i manager di linea dovrebbero mirare a comunicare i cambiamenti in modo positivo, normalizzando e mitigando le preoccupazioni. Realisticamente, ci saranno momenti in cui i supervisori trasmetteranno messaggi di cambiamento che avranno un impatto negativo sui gruppi. In questo caso, i gestori del personale non dovrebbero solo delineare i vantaggi, ma anche essere molto aperti e trasparenti riguardo agli svantaggi e ai compromessi. In questi casi, i manager potrebbero trovare utile ribadire ciò che non sta cambiando; Garantire la sicurezza del lavoro.

    Le specificazioni del cambiamento dovrebbero anche essere comunicate non solo dai dirigenti senior, ma anche dai nostri responsabili del personale. Per facilitare una transizione agevole, i dipendenti dovrebbero essere informati delle date importanti (Kick-off, Go Live, Outcomes), delle fasi del cambiamento e dello stato del progetto. Nell'adempiere al ruolo di "allenatore", un altro aspetto di questo consiste nel celebrare "piccole vittorie" o successi a breve termine. Ciò è particolarmente efficace all'interno delle comunicazioni. Consentire ai dipendenti di vedere dove stanno prosperando i loro colleghi con il riconoscimento, si spera, incoraggerà gli altri a vedere cosa possono fare per facilitare ulteriormente il cambiamento.

    In una nota finale, quali sono i nostri punti chiave? In definitiva, in quanto mittenti preferiti di messaggi di impatto personale, i nostri manager di linea svolgono un ruolo vitale e insostituibile nella comunicazione del cambiamento. L'utilizzo dei cinque elementi del CLARC di Prosci (comunicatore, collegamento, avvocato, manager della resistenza, allenatore) in modo che ogni elemento fornisca un ruolo separato nelle proprie responsabilità comunicative consentirà ai manager di linea di sfruttare il proprio potere e la propria influenza in un formato più strutturato. Con questo si spera che l'adozione aumenti e che i risultati del progetto di cambiamento siano notevolmente migliorati!

    Acquisire familiarità con i ruoli richiesti ad un manager durante il cambiamento è solo una delle tante cose trattate nell'ambito del nostro programma di certificazione Prosci Change Management Practitioner. Scopri di più su cosa è coperto e cosa ottieni completando il programma qui.

    Come accennato in precedenza nel blog, la comunicazione è un ruolo chiave di un manager durante il cambiamento. Se questa è un'abilità che manca nella tua organizzazione, considera la nostra
    CMC Global Communication for People Managers Skill Builder for Change.

    Topics: Planning and Executing Change Management, Getting Started with Change Management